mercoledì 26 ottobre 2011

Cile: massima allerta per il vulcano Hudson, evacuazione in corso

Un altro vulcano in Cile si prepara a dar spettacolo: si tratta del vulcano Hudson, che sta diventando sempre più irrequieto. Il SERNAGEOMIN ha alzato lo stato di allerta dopo che uno sciame sismico si è verificato presso il vulcano durante la notte.

Il rapporto afferma che più di 100 terremoti si sono verificati da ieri, per lo più ad una profondità tra i 15-25 km il vulcano e tutti a nord-ovest della caldera. A quanto pare la situazione è grave abbastanza per funzionari cileni da iniziare ad evacuare le persone che vivono vicino al vulcano Hudson, al punto che l’ONEMI ha dichiarato lo stato di allarme rosso per le comunità vicino al vulcano. Sono stati evacuati 97 abitanti nel raggio di ben 40 km dal cratere.

Hudson è uno dei vulcani più attivi nel sud del Cile con la sua ultima eruzione avvenuta nel 1991, considerata una delle più grandi del 20° secolo. Nel 1991 l'attività vulcanica raggiunse il VEI 5 con un evento esplosivo dalla caldera principale che ha inviato cenere in tutta l'Argentina fino ad arrivare in luoghi lontani come le isole Falkland. Il vulcano è coperto di ghiaccio. L'eruzione ha prodotto un pennacchio di anidride solforosa che è stata rintracciata in gran parte del sud del mondo dalle analisi chimiche effettuate sulla neve e nell'aria dell'Antartide.

fonte: http://www.wired.com/wiredscience/2011/10/alert-status-raised-to-red-at-chiles-hudson/, http://www.latercera.com/noticia/nacional/2011/10/680-401300-9-gobierno-decreta-alerta-roja-por-volcan-hudson-y-ordena-evacuacion-de-la-zona.shtml

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento