martedì 1 novembre 2011

Paura in Cina, terremoti in due zone: decine di case crollate

Due terremoti hanno scosso la Cina nelle prime ore del mattino del primo novembre. Un terremoto di 5.4 gradi della scala Richter ha colpito la zona di confine tra le province cinesi del Sichuan e del Gansu, nella zona occidentale del Paese, alle 5.58 ora locale. Lo ha riferito l'agenzia Nuova Cina.



L'epicentro del terremoto è stato individuato a circa 20 chilometri di profondità al confine tra la contea di Qinghchuan nella città di Guangyuan nella provincia del Sichuan e la contea di Wenxian nella città di Longnan nella provincia del Gansu.
Poco più di due ore dopo, alle 8.21 ora locale, un terremoto 6.1 della scale Richter si è verificato nella provincia nord occidentale dello Xinjiang, nelle contee di Yining e Gongliu. I terremoti hanno causato la distruzione di decine di case e ne hanno danneggiate diverse altre.
La Cea (China Earthquake Administration) ha ordinato alle amministrazioni locali di analizzare il terrotorio per individuare possibili danni e ha inviato un gruppo speciale di soccorso nello Xinjiang, dove la maggiore potenza del sisma ha generato maggiori preoccupazioni.

fonte: http://www.lettera43.it/cronaca/30172/paura-in-cina-terremoti-in-due-zone-zero-danni.htm, http://www.asca.it/news-CINA__SISMA_NELLO_XINJIANG__CROLLATE_DECINE_DI_CASE-1062662-ORA-.html

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento