domenica 11 dicembre 2011

Violento terremoto in Messico: vittime e crolli

Un violento terremoto ha colpito il sud del Messico. Il sisma di magnitudo 6.5 secondo i rilievi del Servizio geologico degli Stati Uniti Usgs (M 6.8 secondo il Servizio sismologico del Messico), ha avuto ipocentro a circa 65 km di profondità ed epicentro 35 km a sud di Teloloapan e a 45 chilometri a nordovest di Zumpango, nello Stato di Guerrero. Le scosse sono state avvertite fino a Città del Messico, situata 166 km a nord dall'epicentro ed in altri nove stati messicani. Paura anche ad Acapulco.



Il terremoto si è verificato verso le 2.47 di oggi ora italiana (circa le 19.47 ora locale) ed ha avuto una durata di 45 secondi circa. E' stato molto violento ed ha causato panico fra gli abitanti: a Città del Messico ci sono state interruzioni della corrente e del gas.

Per quanto è dato di saper fino questo momento, si parla già di tre vittime, fra le quali una sarebbe bimbo di 11 anni. Il sottosegretario dell'agenzia della protezione civile di Guerrero, Humberto Calvo, ha riferito di una vittima causata dal crollo di un soffitto a Iguala, di un'altra vittima nella città di Ixcateopan e di un autista di camion, ucciso dalle pietre cadute sul veicolo mentre viaggiava sull'autostrada che collega Acapulco a Città del Messico.
Molti anche i feriti e i danni alle abitazioni.

fonte: http://www.ilgiornaledellaprotezionecivile.it/?pg=1&idart=4634&idcat=4

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento