mercoledì 14 marzo 2012

Giappone: violento terremoto 6,8 causa piccolo tsunami sulla costa

Un terremoto di magnitudo di 6,8 si è verificato al largo del nord-est del Giappone. Si tratta di una scossa piuttosto forte, il cui epicentro è stato individuato nelle acque del Pacifico di fronte all'isola di Hokkaido, a circa 210 chilometri dalla costa e ad una profondità di 10 chilometri. La Japan Meteorological Agency (Jma) ha lanciato l'allerta tsunami, ma secondo le prime informazioni le onde anomale che sono seguite al sisma non hanno superato i dieci centimetri. Una prima previsione parlava di possibili onde di mezzo metro, in ogni caso molto più piccole rispetto a quelle arrivate fino a dieci metri di altezza del sisma di un anno fa, da cui si generò l'incidente nucleare di Fukushima.

Map Location

L'onda anomala ha raggiunto la costa dell'isola di Hokkaido, nell'estremo nord del Paese. La Jma ha riferito che l'onda è stata misurata a Erimo alle 18.52 locali (10.52 in Italia), senza causare danni. La tv pubblica Nhk ha riferito che le autorità delle prefetture di Aomori e Iwate hanno invitato i residenti a lasciare la costa a scopo precauzionale. Per il Pacific Center, che ha base alle Hawaii, lo tsunami non si dovrebbe estendere a tutto il Pacifico. Al momento non sono registrati danni a cose o ferimenti di persone.

fonte: corriere.it, ansa.it

The Day After

1 commento:

  1. Tante scosse tutte a 10 km di profondità e oggi è l'anniversario, un caso? no non ci credo.

    RispondiElimina