domenica 10 giugno 2012

Terremoto di magnitudo 6 al largo della Turchia, 6 feriti per il panico

Panico e gente in strada in Turchia nei dintorni della località balneare di Fethiye, città dove più forte è stata avvertita la scossa di terremoto di magnitudo 6 con epicentro nel mar Mediterraneo proprio davanti alle coste turche.

10-degree map showing recent earthquakes

Secondo i dati riferiti dall'osservatorio sismico turco Kandilli la scossa è avvenuta alle 15.44 ora locale al largo della Turchia sudoccidentale, lungo la Costa turchese, di fronte  Rodi. E anche sull'isola greca la scossa, molto intensa, è stata avvertita distintamente dalla popolazione. Per il momento non si segnalano vittime né danni consistenti agli edifici, anche se la paura e la conseguente calca tra la  popolazione che cercava di scappare ha causato sei feriti.
In particolare a Oludeniz, nell'area della provincia di Mugla alcune persone hanno dovuto ricorrere alla cura dei  sanitari perché travolte dalla folla oppure perché per il panico si erano lanciate dalle finestre dei primi piani dei palazzi. Le autorità ripetono che non vi è alcun pericolo ma molte persone sono andate nel panico perché è ancora vivo nella memoria il terribile ricordo del terremoto dell'anno scorso che causò la morte di 600 persone nell'est del Paese.

Il primo sisma è stato seguito, quattro minuti più tardi da un'altra scossa di magnitudo 5,8 sulla scala Richter.

In Grecia il terremoto è stato avvertito in tutto il Dodecaneso, in Turchia soprattutto nella provincia di Mugla. Le scosse sono state avvertite anche nelle isole dell’Egeo e in Puglia e Calabria.

fonte: http://www.fanpage.it/terremoto-di-magnitudo-6-al-largo-della-turchia-6-feriti-per-il-panico/#ixzz1xPFdMtl4

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento