sabato 30 giugno 2012

Un altro violento sisma colpisce la Cina: molti danni riportati

Un sisma di magnitudo 6,3 sulla scala Richter ha colpito questa notte la regione di Xinjiang, nel nord-ovest della Cina: lo ha riferito l’Istituto di geofisica americano.
L’epicentro del sisma è stato individuato a una profondità di 9,8 chilometri, a 99 chilometri a sud delle città di Dushanzi.

Le autorità cinesi hanno corretto l’entità del terremoto portandolo a magnitudo 6,7 con ipocentro a 7 Km di profondità, coinvolgendo 150 mila persone che vivono nel raggio di 100 Km dall’epicentro. Il terremoto in Cina di oggi è stato sentito persino a 635 Km di distanza, in Kazakistan, dove testimoni affermano che è durato una trentina di secondi.

Molte case sono crollate durante il terremoto. Le notizie che giungono dalla Cina parlano di almeno 37 feriti (dato destinato ad aumentare) con 22 mila persone sono interessate dall’evento sismico che sembra aver causato la distruzione di almeno 500 case. Morti circa 260 capi di bestiame e circa 112 pecore, causati dal crollo di 258 stalle. Vengono riportate numerose frane causate dalla concomitanza di forti piogge nella zona, con un ampio black-out di energia elettrica. Le forze d’emergenza stanno cercando di raggiungere le località più lontane. Al momento sono impegnati 4500 uomini specializzati della SAR (truppe di salvataggio).

La regione colpita dal terremoto, che si trova a 3.500 metri sul livello del mare, è sempre stata molto attiva, sismologicamente parlando, nella storia. Dal 1900, almeno due terremoti che misuravano oltre 7 gradi della scala Richter, hanno scosso la regione.

Potete vedere qui un video della violenta scossa.

fonte: http://notiziein.it/2012/06/30/terremoto-oggi-cina-aggiornamento-scossa-m67-e-molti-danni/, http://qn.quotidiano.net/esteri/2012/06/30/737077-terremoto-cina-oltre-6-richter.shtml

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento