lunedì 9 luglio 2012

Il terremoto a Roma è stato causato dalle attività vulcaniche dei Colli Albani

Il terremoto avvenuto a Roma è dovuto a deboli attività vulcaniche della struttura dei Colli Albani. Il terremoto è stato registrato alle 17.13 con una magnitudo di 3.5 della scala Richter pochi chilometri a nord dei laghi dei Colli Albani, alle porte di Roma, una zona che è stata spesso sede di terremoti di magnitudo moderata, generalmente inferiore a 5.

1

«L'ultima sequenza importante registrata nell'area, - ha spiegato Alessandro Amato, sismologo dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, - è avvenuta nel 1989-1990, quando migliaia di piccoli terremoti furono localizzati dalla rete sismica installata proprio per studiare la sequenza». I dati mostrano come negli ultimi 300 anni ci sono stati diversi periodi di attività intensa intervallati da quiescenze durate anche molti anni. Non esistono rischi nel breve periodo legati all'attività vulcanica: «Le attività sismiche dei colli Albani - spiega ancora Amato - sono dovute alle fasi tardo-magmatiche del vulcano con movimenti via via più deboli; la sua attività è iniziata circa 500.000 anni fa».

fonte: http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/terremoto_a_roma_lingv_spiega_deboli_attivit_vulcaniche_dei_colli_albani/notizie/207320.shtml, http://www.conoscoimparoprevengo.net/articolo.php?pid=35&month=4

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento