giovedì 16 agosto 2012

Ecuador: si risveglia il Tungurahua, evacuazioni in corso

Centodieci famiglie sono state evacuate dalla zona circostante il vulcano Tungurahua, in Ecuador, che ha iniziato a eruttare roccia, cenere e lava nel fine settimana. Attualmente nel cielo si staglia una colonna di vapore e cenere alta 4 chilometri, spiega Mercedes Taipe, portavoce dell'Istituto geofisico del Paese sudamericano.



Tungurahua, dalla lingua Quechua: tunguri (gola) + rahua (fuoco) = "gola di fuoco"

La pioggia di cenere è caduta almeno su sei villaggi, ma per adesso non ci sono immediate stime su danni economici sulle aziende locali. Il vulcano, alto 5.023 metri, si trova a 135 chilometri a sudest di Quito ed è attivo dal 1999. Tra luglio e agosto 2006, un'eruzione del Tungurahua provocò la morte di quattro persone, altre due rimasero disperse e migliaia di abitanti furono costretti all'evacuazione.

Ecco un video dell’eruzione di questi giorni:

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento