giovedì 13 settembre 2012

Vulcano Fuego in eruzione: allarme rosso e 33.000 evacuati in Guatemala

Il vulcano Fuego, in Guatemala, è entrato per la sesta volta quest'anno in eruzione, innescando però questa volta evacuazioni in diverse città, con più di 33.000 persone costrette a fuggire.



Il vulcano Fuego ha espulso lava fino a circa 600 metri in basso su due versanti, mentre una colonna di cenere è stata lanciata fino a oltre 2 km verso l'alto. La cenere ha ricoperto case ed edifici a diversi chilometri di distanza.

Il vulcano Fuego come detto aveva eruttato già cinque volte dall'inizio di quest'anno, ma gli scienziati in Guatemala riferiscono che eruzione di oggi è stata la più grande dal 1999.

Diciassette le città coinvolte, con più di 33.000 persone che si trovano nella zona di evacuazione. A mezzogiorno, più di 10.000 persone sono già fuggite, secondo i funzionari.

Il vulcano si trova a soli 6 km a sud ovest di Antigua, una città coloniale popolare con molti turisti. Antigua non rientra al momento nella zona di evacuazione.

La ceneri che fuoriesce dal vulcano sta creando una coltre spessa un centimetro in molti luoghi intorno al vulcano, anche fino ad 80 km di distanza. Gas estremamente caldi sono stati correndo giù per i fianchi del vulcano, che è stato interamente avvolto da cenere e fumo. Dichiarato un allarme rosso, il livello più alto, a sud e sud-est della montagna, dove, è quasi al buio totale.

L'agenzia ha avvertito che i voli che attraversano l'area potrebbero risultare compromessi.

fonte: http://worldnews.nbcnews.com/_news/2012/09/13/13847747-33000-told-to-flee-as-volcano-erupts-near-guatemala-tourist-zone?lite, http://www.usatoday.com/news/world/story/2012/09/13/guatemalas-volcano-of-fire-erupts-forces-evacuations/57777654/1

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento