venerdì 5 ottobre 2012

L’Etna si risveglia: attività stromboliana dalla Bocca Nuova

L'Etna è di nuovo fermento. Una attività di esplosioni con piccoli lapilli che in queste ore avviene all'interno del vulcano e che non preoccupa i tecnici dell'Istituto di nazionale di vulcanologia di Catania, che monitorano costantemente gli eventi. "Siamo di fronte a una semplice attività stromboliana intracraterica all'interno della Bocca Nuova dell'Etna, accompagnata da una debole ripresa del tremore vulcano".



Dall'inizio del mese, i sismografi dell'Ingv hanno fatto registrare piccole scosse a ridosso dell'area vulcanica che sono conseguenti alla ripresa dell'attività stromboliana cominciata ufficialmente il 3 ottobre.
"Da ieri sera si verificano alcuni bagliori rossastri visibili a occhio nudo dai centri abitati pedemontani - spiega Domenico Patanè, direttore dell'Ingv di Catania - E' una manifestazione simile a quella registrata nel periodo di luglio che non lascia presagire un'eruzione più importante a breve. Nessuna particolare restrizione per turisti e visitatori, ma permane l'ordina prefettizia che vieta l'accesso all'area sommitale del vulcano".

fonte: http://www.lasicilia.it/index.php?id=85115&template=lasiciliait

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento