mercoledì 21 novembre 2012

Ecuador: il vulcano Reventador si prepara ad eruttare seriamente

L’attività del vulcano Reventador in Ecuador continua a rimanere a livelli elevati, con la possibilità di grandi eruzioni esplosive e flussi piroclastici imminenti, secondo l'ultimo rapporto dell’Instituto Geofisico. Durante i primi mesi del 2012, il vulcano ha iniziato a produrre flussi di lava e a costruire un nuovo duomo di lava che ha ormai superato il bordo del cratere. Negli ultimi mesi, si è registrato un costante aumento. Pennacchi di vapore al di sopra del cratere sono stati segnalati a meno di 500 m di altezza, nei primi mesi, e hanno iniziato ad essere più grandi dopo il 4 novembre, quando il vapore a volte ha raggiunto i 3 km di altezza durante delle esplosioni di cenere moderate.

In parallelo, l’attività sismica è aumentata. Dal 16 Novembre, la sismicità è aumentata di nuovo a livelli di energia più alti, con un aumento della frequenza degli impulsi dei tremori armonici. Questo è stato accompagnato da emissioni di colonne di cenere che hanno raggiunto i 4000 m sopra la cima, andando alla deriva principalmente a N e NW. La cenere è ricaduta in aree situate tra il vulcano e la città di Chaco. L’IG osserva che un cambiamento graduale dell’attività da effusiva (colate di lava) ad uno stile più esplosivo si potrebbero osservare, con esplosioni di cenere più frequenti che potrebbero influenzare le aree popolate a distanze maggiori dal vulcano. Questo è probabilmente causato da un afflusso di magma nuovo nel sistema che potrebbe portare ad un ulteriore aumento di esplosioni con emissioni di ceneri. Inoltre, le esplosioni o un collasso gravitazionale potrebbero distruggere il duomo di lava e formare pericolosi flussi piroclastici, in particolare lungo i fiumi, creando problemi alle persone e alle infrastrutture situate a valle.

fonte: http://hisz.rsoe.hu/alertmap/site/?pageid=event_desc&edis_id=VA-20121121-37262-ECU

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento