martedì 8 gennaio 2013

Grecia: scossa 5.8 nel Mar Egeo vicino alla Turchia

Una scossa di terremoto è stata rilevata alle ore 14:16 locali (le 15:16 italiane) dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, nel distretto sismico del Mar Egeo, al confine tra Grecia e Turchia. L’evento sismico sembra essere durato una trentina di secondi, quindi molto prolungato, ed ha avuto una intensità pari a 5.8 gradi della Scala Richter. L’ipocentro è stato calcolato ad una profondità di undici chilometri circa.



Il terremoto è stato avvertito non solo nelle isole della zona, ma anche nello Stretto dei Dardanelli e a Istanbul, dove la gente si è riversata in strada per la paura. Sembra che il sisma abbia causato leggeri danni nelle zone coinvolte, ma nessuna persona coinvolta. La zona da ieri sera è coinvolta anche da forti precipitazioni a carattere nevoso, dovute a venti gelidi provenienti dalla Russia.

Secondo il servizio di monitoraggio americano di Vulcanologia Usgs, la scossa ha avuto, invece, un’intensità pari a 5.7 gradi della scala Richter, con epicentro alla distanza di 47 km ad Ovest della città di Bozcaada in Turchia. Più lontana un’altra cittadina turca, quella di Ezine, situata alla distanza invece di 67 chilometri. Dista, infine, 80 chilometri Mitilini, la prima località greca.

fonte: http://www.centrometeoitaliano.it/terremoto-grecia-oggi-scossa-5-8-mar-egeo-turchia/

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento