martedì 28 aprile 2015

Cile, la cenere del vulcano Calbuco ricopre una vasta area

Le nuvole di cenere fuoriuscite dal vulcano cileno Calbuco continuano a creare grandi disagi in una ampia zona del nord-est, verso il confine con Argentina e Uruguay.


Secondo gli esperti, negli ultimi due giorni il vulcano ha emesso più di 200 milioni di metri cubi di cenere, che è finita per cadere al suolo nel raggio di 20 chilometri.

Ai piedi del vulcano la situazione è ancora più grave. Numerosi gli edifici crollati.


Il vulcano è tornato in attività mercoledi scorso, ed ancora erutta colonne di fumi e polveri che hanno costretto più di seimila persone ad abbandonare le proprie case.

Lo stato d’allerta, secondo gli esperti, potrebbe continuare ancora per diversi giorni.


fonte: euronews.it

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento