mercoledì 15 aprile 2015

Terremoto a Cipro: rischio tsunami nel mediterraneo

Questa mattina alle ore 10:25 italiane, il Mediterraneo orientale è stato colpito da una forte scossa di terremoto, il cui epicentro è stata la costa occidentale dell’isola di Cipro.


La scossa è stata di magnitudo 5.2 e si è verificata ad appena 10km di profondità; ed è stata avvertita in tutta l’isola, nella capitale Nicosia e soprattutto nelle aree occidentali, nella regione di Paphos (Pafo), la “Cipro greca”.

Sono ancora ignote le notizie di eventuali danni o eventuali vittime.


Data la scossa di terremoto molto forte di questa mattina, aumentano le preoccupazioni degli esperti riguardo un possibile tsunami. Le coste maggiormente esposte, in tal caso, sarebbero quelle di Grecia e Italia; in particolar modo, in Italia, sarebbero più esposte le coste calabro-siciliane, colpite già in passato da svariati maremoti.

La maggior parte dei maremoti si verifica a seguito di scosse sismiche molto potenti che avvengono al di sotto di fondali marini profondi.



fonte: http://www.giornalesiracusa.com/

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento