martedì 26 maggio 2015

Eruzione vulcano Wolf alle Galapagos: a rischio la specie protetta di iguana rosa

Ieri un vulcano nelle isole Galapagos è esploso per la prima volta dopo più di 30 anni, riversando fiumi di lava arancione e sollevando timori per l'unica colonia al mondo di iguane rosa.


Il Parco Nazionale delle Galapagos ha lanciato l'allerta su Twitter che Isabela Island, dove è eruttato il vulcano Wolf all'alba di ieri, detiene "l'unica popolazione mondiale" con pericolo estinzione del conolophus marthae, conosciuta anche come l'iguana rosa delle Galapagos.

Il Parco ha comunque rassicurato che l'habitat delle iguane si trova sul lato nord-ovest del vulcano, e per ora sembra essere fuori pericolo. Le iguane, che condividono l'habitat con le iguane gialle e le tartarughe giganti Chelonoidis Becki, si trovano sul fianco nord-ovest, il che fa sperare che non saranno colpite dall'eruzione. I flussi di lava infuocata che scorrono lungo il vulcano si trovano sul lato opposto.

L'allarme dell'eruzione è stato lanciato da una imbarcazione turistica che passava per l'area disabitata e i funzionari del parco hanno poi sorvolato la zona per valutare l'impatto dell'eruzione.
L'eruzione ha generato una grande colonna di fumo che si è alzata a più di sei miglia in aria, scivolando poi verso la parte sud-ovest del vulcano. Tuttavia, non vi è stato alcun effetto sui residenti.
Gli abitanti dell'isola vivono a Puerto Villamil, circa 117 chilometri a sud del vulcano.


Tale attività del vulcano potrebbe continuare per diversi giorni, causando potenzialmente ulteriori colate laviche. I funzionari del parco hanno riferito che l'eruzione non pone alcun pericolo per i turisti, e le operazioni turistiche continuano come al solito.
Ma gli ambientalisti hanno espresso preoccupazione per le iguane rosa, che sono state scoperti nel 1986 e dichiarate come una specie protetta dopo un'analisi del loro corredo genetico determinato dai loro cugini estinti, le iguane terrestri delle Galapagos.
Le iguane sono rosa con strisce più scure e sono elencate come in pericolo di estinzione dall'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura.

Isabela Island è la più grande delle Galapagos, l'arcipelago ecuadoriano reso celebre dagli studi di Charles Darwin della sua biodiversità. La catena di 13 isole e 17 isolotti, che si trova a circa 1000 km al largo della costa dell'Ecuador, è una delle regioni più vulcanicamente attive in tutto il mondo.
Isola Isabela possiede anche altri quattro vulcani: Darwin, Alcedo, Cerro Azul e Sierra Negra.
L'Unesco, che ha dichiarato le Galapagos Patrimonio dell'Umanità, ha lanciato un allarme ambientale per l'aumento del turismo e l'introduzione di specie invasive.

fonte: http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/southamerica/galapagos/11629286/Galapagos-volcano-erupts-for-first-time-in-30-years.html

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento