venerdì 29 maggio 2015

Esplosione del vulcano Shindake: aggiornamenti dal Giappone

La colonna di cenere dovuta all'esplosione del vulcano Shindake di questa notte nel profondo sud del Giappone ha raggiunto quota 10,9 km nei cieli nipponici.

L’Agenzia meteorologica, nel frattempo, ha riferito che il flusso piroclastico ha raggiunto la spiaggia di Mukaehama. Al momento, un uomo di 72 anni risulta essere ustionato ma in modo non ritenuto serio.



L'avviso di evacuazione si lega al grado di allerta di 5, il più alto possibile, in rialzo da quota 3 che impone limiti alla scalata del vulcano. L'Ufficio del primo ministro a Tokyo ha istituito un team di emergenza per la gestione della crisi e la guardia costiera giapponese ha inviato una propria unita' nella zona. Il premier Shinzo Abe ha dato le disposizioni per garantire la sicurezza dei residenti dell'isola, ha riferito il portavoce del governo, Yoshihide Suga. I primi segnali di risveglio del vulcano Shindake sono avvenuti il 3 agosto 2014, con la conseguente evacuazione di 87 persone, dopo un lungo riposo di 34 anni. Secondo gli esperti, diversi elementi lasciano ipotizzare che l'eruzione di oggi sarà grande e prolungata.

Ecco un video dell'improvvisa eruzione:


The Day After

Nessun commento:

Posta un commento