lunedì 11 maggio 2015

Nuova eruzione del vulcano Telica in Nicaragua

Il vulcano Telica, uno dei più attivi del Nicaragua, ha avuto domenica sera una nuova eruzione di gas e cenere, uno delle più grandi da quando è ripresa l'attività giovedi scorso, come annunciato dall'Istituto Nicaraguense di Studi territoriale (INETER).


In quattro giorni, una trentina di piccole esplosioni sono state osservati sul vulcano di 1061 metri, situato a 100 km a nord ovest di Managua.

Domenica alle 07:25 locali (03:25 italiane), il Telica ha registrato una delle esplosioni "più forti, in cui, oltre a gas e cenere, il vulcano ha espulso rocce roventi ad un'altezza di 400 m ", ha detto l' INETER in un comunicato. "Queste rocce sono un materiale che già erano presenti nel vulcano, non vi è stata alcuna emissione di lava", ha aggiunto l'INETER.

Le rocce hanno causato "un incendio della vegetazione intorno al vulcano" e le ceneri hanno avuto impatto sulle comunità circostanti come Posoltega e Guanacastal, secondo la nota.

Per ora, "non c'è nessun pericolo, nessuna situazione estrema che indica che l'evacuazione è necessaria", ha assicurato il direttore del sistema di prevenzione delle catastrofi (SINAPRED), Guillermo Gonzalez, su Canale 8.

Il vulcano Telica entra in'attività in media ogni cinque anni espellendo nuvole di cenere e gas. La sua ultima grande eruzione fu nel 1948, mentre l'ultima registrata è avvenuta nel 2007.

fonte: http://www.24heures.ch/monde/ameriques/panaches-cendres-volcan-telica/story/25862997

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento