domenica 21 giugno 2015

Filippine: nuove esplosioni del vulcano Bulusan, in 34.000 pronti ad evacuare

Il vulcano Bulusan in Sorsogon, nelle Filippine, ha espulso cenere intorno alle 13:15 di oggi, domenica 21 Giugno, come riferito dall'Istituto filippino di vulcanologia e sismologia (Phivolcs). Il Phivolcs riferisce che cenere sottile è caduta sulle barangays di San Jose, San Francisco, Bulusan Proper, Sapngan , San Rafael e Dapdap, nel distretto di Bulusan.


"L'evento, che è durato 111 secondi sulla base delle registrazioni sismiche, ha generato una colonna di 150 metri di altezza di cenere distribuita su aree ad est del vertice del vulcano" . L'agenzia ha riportato suoni come tuoni che sono stati sentiti fino a Barangay Cogon nel comune di Irosin. Rimane in vigore l'allerta 1 sul vulcano; quindi, accesso proibito nel raggio di quattro chilometri permanenti come Danger Zone (PDZ). 
Il governo ha accumulato scorte di cibo in caso di evacuazioni dopo le ultime eruzioni del Monte Bulusan, che sono state ben sei nelle ultime settimane. Oltre alle confezioni alimentari di emergenza, le autorità stanno osservando attentamente le comunità vicino al vulcano, secondo il portavoce presidenziale Herminio Coloma. "Il governo continua a monitorare il comportamento del Monte Bulusan in modo da poter salvaguardare il benessere di circa 34.000 residenti colpiti in 22 paesi e cinque comuni," ha detto Coloma. L'istituto di monitoraggio del vulcano governo ha detto che finora, le emissioni sono state causate da acque sotterranee in miscelazione con rocce calde all'interno del vulcano di 1.565 metri. Queste "eruzioni freatiche" hanno inviato cenere e fumo nell'aria, coprendo le pendici del vulcano e le città vicine, secondo Winchelle Ian Siviglia, l'ufficiale a capo di un team di monitoraggio Bulusan.

fonti: http://www.gmanetwork.com/news/story/507902/news/regions/govt-takes-precautions-as-mt-bulusan-turns-lively, http://www.gmanetwork.com/news/story/507942/news/regions/mt-bulusan-spews-ash-sunday-afternoon

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento