lunedì 22 giugno 2015

Monte Hakone: il sito vulcanico non lontano da Tokyo è ancora pericoloso

Ci siamo lasciati quasi un mese fa con la notizia che il terreno intorno al Monte Hakone, a pochi km da Tokyo, si stava sollevando a causa della nuova attività vulcanica iniziata ai primi di maggio di quest'anno. Ora è passato più di un mese dalle ultime news ricevute sul vulcano, e visto che l'area era stata completamente abbandonata per l'eventuale rischio eruzione, ora i vulcanologi del governo della prefettura di Kanagawa hanno inviato un paio di droni dotati di fotocamera a controllare la zona off-limit.



I droni hanno rivelato che dello zolfo è stato espulso dal terreno e che le strutture del sito turistico sono state gravemente danneggiate dalla recente attività vulcanica. E' stata esaminata una zona che si estende per circa 400 metri di diametro, e i droni hanno rivelato che alcuni dei servizi che hanno fornito acqua calda questa primavera nella zona sono stati danneggiati, con una forte fuoriuscita di zolfo da buchi nel terreno. Secondo un dipendente di una ditta che fornisce l'acqua calda a locande della città, il filmato ha mostrato che una delle torri utilizzate per pompare l'acqua si è spezzata a metà. Due torri di pompaggio acqua supplementari sono state "significativamente danneggiate." Il governo della prefettura sta cercando un luogo adatto dove inserire un sensore di inclinazione in grado di rilevare i movimenti della crosta terrestre. Secondo l'Agenzia meteorologica del Giappone, un terremoto di intensità sismica di 2 sulla scala giapponese di 7 è stato rilevato nel distretto Yumoto Hakone, intorno alle 11:44 del 20 giugno L'agenzia mantiene un avviso eruzione vulcanica di livello 2 per la montagna, il che significa che alle persone è proibito di avvicinarsi al cratere Hakoneyama.

fonte: http://ajw.asahi.com/article/behind_news/social_affairs/AJ201506220023

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento