giovedì 25 giugno 2015

Paura in Alaska: scossa 5.8 a nord di Anchorage

Una scossa di terremoto di intensità 5.8 gradi della scala Richter è stata avvertita in Alaska. Lo comunica l’Usgs, l’Istituto geologico americano.


L’epicentro è stato localizzato 119 km a nord-ovest diAnchorage, la città più grande dell’Alaska situata sulla Baia di Cook e che costituisce lo snodo di comunicazione dell’Alaska centrale e occidentale.

Il sisma è stato registrato ad una profondità di 116 km. Al momento non ci sono notizie di feriti o danni. In città gli edifici hanno oscillato per 15-20 secondi.


Il terremoto è avvenuto nei pressi del vulcano Hayes, uno stratovulcano che è stato scoperto solo nel 1975. Hayes è il più orientale dei vulcani dell'Arco delle Aleutine, e non ha un vertice distintivo, con il 90% della sua superficie coperto da ghiacciai e ghiaccio. L'ultimo periodo di grande attività eruttiva si è verificato tra circa 4.400 a 3.600 anni fa. La cenere vulcanica è stata dispersa su grandi aree all'interno, centro-sud e sud-est dell'Alaska. Flussi piroclastici prodotti durante queste eruzioni dell'Hayes si sono riversati nell'Hayes River e probabilmente hanno raggiunto il fiume Yentna a circa 110 chilometri a valle dal vulcano. L'ultimo importante periodo eruttivo Hayes Vulcano può essere avvenuto circa 200 anni fa, e almeno una delle eruzioni durante questo intervallo è stata forse la più grande eruzione della regione negli ultimi 10.000 anni.

fonte: http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/terremoto-alaska-scossa-5-6-nord-di-anchorage-2217864/

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento