venerdì 3 luglio 2015

Cina, devastante terremoto 6.4. Sciame di scosse, si contano le vittime

Un sisma di magnitudo 6,4 ha colpito la regione occidentale e desertica cinese dello Xinjang, al confine con Tajikistan e Pakistan. Secondo quanto riferisce l'Istituto Geologico Usa (Usgs) la scossa si è verificata alle 3,07 ora italia a 95 km dalla città di Yiliki. Molto basso l'ipocentro, il punto sottoterra in cui si verifica materialmente il sisma: solo 10 km. Piu' basso è l'ipocentro maggiori sono gli effetti in superficie.


La prima scossa è stata seguita a sua volte da due scosse di assestamento di 4,4 e 4,7. Secondo quanto riferisce l'Istituto Geologico Usa (Usgs) la prima scossa si e' verificata alle 9,07 locali (le 3,07 in Italia) a 95 km dalla citta' di Yiliqi. Le altre due sono avvenute rispettivamente a 74 e 83 km sempre dalla citta' della minoranza musulmana e turcofona uighura di Yiliqi. Tutte con ipocentro molto basso, il punto sottoterra in cui si verifica materialmente il sisma: la prima 20 km e le altre due 10 km.

Per il momento è di sei morti e quarantotto feriti il bilancio ancora provvisorio del terremoto. Ma la conta delle vittime potrebbe aumentare.

fonte: http://www.repubblica.it/esteri/2015/07/03/news/cina_terremoto_del_6_1_nella_regione_dello_xinjiang-118206924/, http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Sisma-di-magnitudo-6-4-nel-Xinjang-vittime-e-danni-952bcc0b-0333-4d63-a878-c2775659c2c6.html.

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento