mercoledì 22 luglio 2015

Islanda: il terreno dell'isola vulcanica di Surtsey si sta scaldando

E' notizia di ieri che gli scienziati hanno scoperto che il calore del suolo dell'Isola Surtsey in Islanda è aumentato. Il cambiamento misurato è pari a 10 gradi (Celsius) rispetto alle misurazioni effettuate circa due o tre anni fa. La teoria è che il terreno nell'isola Surtsey ha iniziato a riscaldarsi dopo un terremoto che è accaduto la scorsa primavera (2015). Ci sono stati pochi terremoti presso il sistema vulcanico di Vestmanneyjar nel corso degli ultimi anni, senza grandi sciami finora.


E' evidente che l'aumento del calore del terreno è collegato al magma che è in movimento nel sistema del vulcano Vestmanneyjar. E' troppo presto per sapere se il vulcano sta per eruttare prossimamente. Al momento non c'è nulla di imminente in teoria. Il più grande rischio ora nell'isola di Surtsey sono le possibili esplosioni di vapore, e l'unico rischio riguarda gli uccelli locali e la flora nel periodo estivo.

L'eruzione vulcanica che formò l'isola iniziò a 130 metri sotto il livello del mare e raggiunse la superficie il 14 novembre 1963. L'eruzione probabilmente iniziò alcuni giorni prima e durò fino al 5 giugno 1967, quando l'isola raggiunse la sua massima estensione pari a 2,7 km². Da allora il vento e le onde hanno eroso la sua superficie facendola diminuire costantemente: nel 2005 essa misurava 1,4 km². Il vulcano è rimasto inattivo da allora.

L'eruzione del 1963
fonte: http://www.jonfr.com/volcano/?p=5749, http://www.ruv.is/frett/nyjar-tegundir-finnast-i-surtsey

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento