mercoledì 8 luglio 2015

Terremoto nel Gargano: due scosse 3.0 e 3.7 alle Isole Tremiti

Due scosse di terremoto sulla costa garganica, alle 4.53 e alle 5.31 sono state avvertite dagli abitanti dei comuni interessati e registrate dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Di magnitudo 3.7 e 3 – a una profondità di 26 e 24 km – l’epicentro delle scosse sono le Isole Tremiti.



La scossa è stata nettamente avvertita fra Abruzzo, Molise e Puglia, soprattutto nelle città del del Gargano, San Marco in Lamis, Rignano Garganico, San Giovanni Rotondo, Cagnano Varano, Rodi Garganico, Ischitella, Vico del Gargano, Lesina, San Nicandro Garganico. Non si registrano danni a persone o cose. Un’altra scossa di terremoto di magnitudo 2.7 era stata avvertita, sempre con epicentro alle Isole Tremiti, lo scorso 4 luglio.



La zona del Gargano ha avuto spesso in passato eventi sismici. Il più grave di tutti è avvenuto nel 1627, quando ci un terrificante tsunami che colpi le coste della Puglia e del Molise provocato da una scossa del X grado della scala Mercalli (per intenderci superiore a L'Aquila, all'Irpinia ed al Friuli), che provocò la morte di molte migliaia di persone, causando fratture nel terreno e variazioni nel regime idrico delle acque sotterranee.

Le località più gravemente colpite furono Apricena, Lesina, San Paolo di Civitate, San Severo e Torremaggiore dove la maggior parte degli edifici crollarono.
L'area danneggiata meno gravemente comprende le località costiere del Gargano, fino a Manfredonia a sud ed a Termoli, a nord.
Il terremoto fu avvertito a est fino alle isole Tremiti ed a ovest in molte località dell'Appennino dauno e della Campania, compresa la città di Napoli.


fonte:http://www.foggiatoday.it/cronaca/terremoto-gargano-8-luglio-2015.htmlhttp://www.vocedivieste.org/index.php?cat=19&p=489

The Day After

Nessun commento:

Posta un commento