domenica 16 agosto 2015

Il risveglio del Cotopaxi: l'Ecuador si prepara al peggio

Il governo dell'Ecuador ha dichiarato lo stato di emergenza in seguito al risveglio del colosso di 5.897 metri, il vulcano Cotopaxi, che dista solo 45 km dalla capitale Quito.


Le autorità sin stanno preparando al peggio mobilitando anche l'esercito. Sono state fatte evacuare alcune comunità per un totale di 400 persone al momento. Sabato il vulcano ha espulso frammenti solidi e incandescenti che secondo le autorità possono provocare valanghe. Per sicurezza è stato anche chiuso l'aeroporto di Lacatuga, situato ai piedi del vulcano. Sempre a Lacatuga, capitale della provincia di Cotopaxi, i 170.000 abitanti si stanno preparando al peggio, procurandosi bottiglie d'acqua e alimenti di base in caso di evacuazione improvvisa.

Fonte: 24heures.Ch
The Day After

Nessun commento:

Posta un commento